(+39) 329 62 91 069 Piazzale Aldo Moro, 3 • c/o PalaRiviera • San Benedetto del Tronto (AP)
18
Nov

Silvia Regnicoli e la passione per la pasticceria: quando il sogno diventa impresa

Cambio vita: come trasformare una passione in futuro lavorativo.

Fra la lievitazione di un panettone e la preparazione di una box in preparazione per il delivery, Silvia Regnicoli ci dedica un po’ della sua preziosa attenzione.

Ascolana doc, classe 1984, è una ex allieva del Corso Professionale di Pasticceria di Accademia Chefs, oggi imprenditrice e responsabile della pasticceria del Wild Four Roses. Nella primavera del 2019 è iniziata ufficialmente la sua nuova avventura nel settore, un viaggio che l’ha portata a diventare una bravissima Pastry Chef.

Ci sediamo con Silvia per qualche minuto al tavolo del bar che gestisce insieme al suo compagno per una chiacchiera confidenziale.

Silvia, in questo momento difficile per tutto il settore della ristorazione, ti ringraziamo per aver voluto ripercorrere insieme a noi i momenti più gioiosi del tuo percorso nel settore food. All’inizio il tuo era solo un hobby o era già una grande passione?
Sono partita da un corso amatoriale di Accademia Chefs che si chiama “Passione Pasticceria” ma ho capito subito che volevo qualcosa di più. Ho preso informazioni e mi sono iscritta quindi al Corso Professionale di Pasticceria di Accademia Chefs, che da li a poco sarebbe partito. Si può dire che da lì è iniziato tutto.  


Come ti sei avvicinata al mondo della pasticceria e come hai conosciuto Accademia Chefs?
Ho impastato la mia prima torta a 10 anni. Mi è sempre piaciuto cucinare, e fare dolci ancora di più. Pensavo che prima o poi sarebbe diventato il lavoro della mia vita… aspettavo il momento giusto. Ho conosciuto Accademia Chefs attraverso alcuni amici che avevano frequentato altri corsi professionali di alta cucina, negli anni precedenti, mi sono incuriosita e non ho esitato a contattare la Scuola per capire se facesse al mio caso. La risposta la sapete già.



Un cambio di vita il tuo, dalla spinta iniziale di una passione alla certezza di qualificazione con un corso professionale. Quando hai capito che la pasticceria poteva diventare il tuo lavoro?

È stato un passaggio graduale. Ho maturato passo dopo passo delle consapevolezze. Ho realizzato che il lavoro che stavo facendo non era nelle mie corde. Ho preso la palla al balzo – una decisione che non è stata di certo facile per me e per chi mi stava vicino – ma ho creduto fosse quella la strada, lasciando il lavoro  e iscrivendomi ad una Scuola Professionale di Alta Cucina.  E’ stata una scelta forte, ma fondamentale. E’ in quel momento che ho selezionato Accademia Chefs per costruire le solide basi per diventare Pastry Chef e per farne un lavoro.

Dell’esperienza formativa in Accademia Chefs, quali aspetti e insegnamenti del corso professionale di pasticceria sono stati più utili per entrare poi nel mondo lavorativo?

Le basi più importanti le ho avute senza dubbio in Accademia Chefs, in particolare quelle pratiche: lo studio è infinito, ma se non metti le “mani in pasta” gli stessi insegnamenti rimangono fini a se stessi. Infatti, fondamentale per me è stata la possibilità di svolgere uno stage pratico presso un laboratorio di pasticceria, molto utile. Tutti dovrebbero testarlo!


Sei un esempio di come la passione si possa trasformare in lavoro e in ulteriore esperienza imprenditoriale. Come si è innescato questo circolo virtuoso?

La passione è diventata pratica grazie allo studio. La voglia di lavorare, migliorare e crescere mi ha portata a gettarmi nel mondo del lavoro per dare un senso a tutto quello che stavo facendo, con tutte le difficoltà del momento. Non si finisce mai di apprendere…ma sono felice della strada intrapresa!

Quando hai maturato la grinta giusta e hai capito che fosse il momento di fare il grande salto, quello imprenditoriale, in un momento in cui diversi bar e ristoranti stanno chiudendo

A luglio è stato aperto il Wild Four Roses – un progetto del mio compagno – per il quale sono presente a 360 gradi, soprattutto per curare la pasticceria e cercare di dare una consulenza adeguata a riguardo.

Il mio vero e grande progetto imprenditoriale è in cantiere: il mio laboratorio di pasticceria. È un momento delicato è vero, ma sono sicura che passerà. Quando potremo rialzarci tutti, sarò pronta con quello che per tanti anni è stato un sogno e ora sta prendendo forma. Il 2021 porterà “golose novità”

Siamo felici che conservi un buon ricordo della tua esperienza con Accademia Chefs. Qualche amicizia è rimasta nonostante il tempo sia passato. Come ha influito il rapporto umano che si è creato con lo staff e il clima familiare anche fra voi corsisti del 9° Corso Professionale di Pasticceria di Accademia Chefs?
Nulla accade per caso nella vita, ne sono convinta. Accademia Chefs mi ha fatto conoscere persone che hanno lasciato il segno e che sono diventate parte della mia quotidianità. Questo è senza dubbio l’aspetto più bello di tutto il mio percorso in Accademia: le amicizie conquistate.

La tua esperienza incrocia la storia di tanti ragazzi del 9° Corso Professionale di Pasticceria, ma anche quella dei nostri resident Chef che sono cresciuti insieme a voi. Insomma possiamo dire che chi conosce Accademia Chefs trova contemporaneamente anche una grande famiglia!

Realizza il tuo sogno! Inizia il tuo percorso come ha fatto Silvia Regnicoli con Accademia Chefs.
ISCRIVITI al PROSSIMO CORSO PROFESSIONALE di PASTICCERIA!

 

 

 

Condividi l'articolo!

CHIAMACI, OPPURE VIENI A TROVARCI!

Chiamaci al numero di segreteria +39 329 62 91 069, oppure vieni a trovarci. Ti aspettiamo!

×