(+39) 329 62 91 069 Piazzale Aldo Moro, 3 • c/o PalaRiviera • San Benedetto del Tronto (AP)
24
Giu

Intervista ad Andrea Romani

Andrea Romani è Chef de “La Croisette”, ristorante di San Benedetto del Tronto, luogo conosciuto e apprezzato e vincitore di una puntata de “4 Ristoranti” con Alessandro Borghese: oggi si racconta ad Accademia Chefs.

Ci racconti di lei: come è iniziata la sua esperienza nel mondo della ristorazione?

La mia esperienza è nata per esigenza, in quanto la scuola non faceva per me, quindi ho iniziato in tenera età a stare in cucina, per l’esattezza ho iniziato in una pizzeria ed è la mia prima grande passione.

Poi una serie di eventi mi hanno portato ad accrescere la mia passione per la cucina, mia madre era casalinga e mio padre era un marinaio, entrambi due ottimi cuochi. In casa la cucina era di base marinara in quanto mio padre portava sempre il pescato fresco, sono cresciuto con le squame addosso e l’odore del porto.

Ho avuto poi svariate esperienze a San Benedetto, ma l’esperienza che più mi ha segnato è stata a Milano presso il ristorante “Cantina della Vetra” dove c’era una vera e propria brigata di cucina: questo mi ha dato la possibilità di conoscere tanti prodotti a seconda della stagione, ogni due settimane cambiavano i piatti e di conseguenza i prodotti utilizzati, tutte ottime materie prime.

Sono poi tornato a San Benedetto per lavorare al ristorante “La Croisette” dove sono rimasto.

Qualche parola sul ristorante dove lavora “La Croisette” di San Benedetto del Tronto: quali sono i tre punti di forza?

I punti di forza? Innanzitutto il non essere un ristorante normale. E’ difficile da spiegare…fuori può sembrare un ristorante normale ma dentro non è un locale asettico, anzi è un ristorante vitale grazie alla personalità di ogni membro de “La Croisette”. Altro punto di forza è la materia prima, è una cosa da cui non si può prescindere se si vuole fare una cucina apprezzabile, il nostro ristorante non bada a spese nella ricerca delle materie prime.

Un cliente mi ha detto una volta che veniva al nostro ristorante come se andasse in una spa per un completo relax: “La Croisette” può diventare un teatro a cielo aperto.

La Croisette è stato vincitore di una puntata di “4 Ristoranti” il programma di Borghese: che esperienza è stata?

Con Borghese è stata una sfida nata per caso, avevamo voglia di far vedere di cosa eravamo capaci, senza prenderci sempre troppo sul serio. È stata una bellissima esperienza e ci ha impegnati e ripagati, merito del titolare Ruggero e probabilmente ha fatto la differenza il menù.

Come ha affrontato sia a livello lavorativo che personale questi primi mesi del 2020?

Non è stato semplice per nessuno questa situazione epocale che ha messo in ginocchio tutti, prima di tutti ci ha buttati giù a livello mentale e poi economico. Noi abbiamo provato a reagire, abbiamo fatto il delivery con il “sotto vuoto sotto casa”, è stato difficile in quanto ci siamo rapportati a situazioni che non conoscevamo e non è stato semplice ma ce l’abbiamo fatta.

Come ha conosciuto Accademia Chefs? Che impressione ne ha riportato?

Accademia Chefs l’ho conosciuta tramite Roberto Morello e Stefano Nico il quale mi ha chiesto direttamente di partecipare a questo progetto che avevano in mente.

Ho partecipato al progetto fin dall’inizio e ne ho vissuto tutto lo sviluppo ed è stato interessante. Inizialmente ero preoccupato di non saper insegnare ma ho poi scoperto che con la passione e l’impegno per il mio mestiere tutto si può fare.

È stata una bellissima esperienza.

Pensa che la regione abbia bisogno di un centro formativo di questo livello? Cosa apprezza maggiormente del loro mondo?

Penso ci sia estremamente bisogno di realtà come Accademia Chefs, c’è la necessità che i ragazzi vengano formati al meglio e stimolati, mi sono molto piaciuti i corsi che organizzano e le partnership che creano con Chefs di un certo livello.

Un’ultima domanda: come è cambiato (se è cambiato) il suo modo di vedere il mondo della ristorazione dopo la pandemia?

È ovviamente cambiato, ci siamo presi maggiore cura del cliente sotto tutti gli aspetti, cercando di farlo sentire tranquillo, dando particolare e giusta attenzione all’igiene. Ne usciamo sicuramente tutti con le mani più pulite.

CHIAMACI, OPPURE VIENI A TROVARCI!

Chiamaci al numero di segreteria +39 329 62 91 069, oppure vieni a trovarci. Ti aspettiamo!

×