(+39) 329 62 91 069 Piazzale Aldo Moro, 3 • c/o PalaRiviera • San Benedetto del Tronto (AP)
08
Apr

Augusto Palazzi: dalla passione per la pasticceria a Pastry Chef e star televisiva

Passione, determinazione, curiosità e competenze. Il nostro Pastry Chef Augusto Palazzi racconta come ha scoperto la passione per la pasticceria, facendone il suo lavoro. Un percorso lungo e altamente qualificante che gli ha permesso di realizzare il suo sogno: diventare Pastry Chef e trasmettere ai suoi allievi tanta curiosità, passione e tutte le tecniche del mestiere.

Ciao Augusto, raccontaci un po’ di te e del tuo percorso.

Io sono un grandissimo appassionato di pasticceria che nel tempo è riuscito a fare della sua passione il suo mestiere. Nasco da una famiglia di cuochi ma il mondo della cucina non mi piaceva affatto fin quando all’età di 22 anni decisi di iscrivermi per gioco a un corso di cucina amatoriale. Quando iniziai ad imparare le tecniche di pasticceria, lì scattò la scintilla e persi la testa. Una volta finito quel corso ho voluto imparare quanto più possibile: tanta curiosità, tanti libri, tante prove a casa e tanti corsi in giro per l’Italia mentre facevo un lavoro completamente diverso. Nel 2014 ho abbandonato definitivamente il mio mestiere da perito informatico e mi sono dedicato alla pasticceria. Un passo audace dato che avevo già una famiglia alle spalle, ma con il senno di poi fiero di averlo fatto. Nel 2015 ho avuto la fortuna di partecipare al programma televisivo “Dolci dopo il tg” su Rai 1 con Antonella Clerici, dove riuscii ad arrivare in finale. Quel programma è stato un bel trampolino di lancio perché poi grazie a una conoscenza avvenuta lì sono stato chiamato a collaborare con Tv 2000 dove attualmente vado in diretta con la preparazione dei miei dolci.

Come sei arrivato ad Accademia Chefs?

Sono venuto a conoscenza di Accademia Chefs ad un evento sul caffè in cui io preparavo un dolce e dove l’Accademia era partner dell’evento. Mi sono informato sulla scuola e ho chiesto loro se avessero bisogno di un docente per il Corso Professionale Pasticcere. Ci siamo piaciuti subito e nel 2019 abbiamo iniziato a collaborare. Ormai sono quasi due anni che sono qui; lunedì 12 aprile partirà con me la XIV edizione del Corso Pasticcere e nel frattempo sto già confermando la mia presenza per l’edizione che partirà ad ottobre 2021. Quello che mi piace di questo mestiere è la possibilità di condividere con altre persone la passione che ci accomuna, confrontarmi con loro e scambiarci opinioni e insegnamenti. Accademia Chefs è una scuola molto valida che dà tanto ai suoi allievi, a partire dall’acquisizione di tecniche professionali all’inserimento nel mondo del lavoro con stage personalizzati. E vedere i miei ex allievi collaborare in realtà di eccellenza o realizzare i propri sogni legati alla passione che ci accomuna mi riempie di orgoglio e soddisfazione.

Cosa vuoi trasmettere ai tuoi allievi?

A tutti i ragazzi a cui insegno io dico sempre di essere perseveranti nel seguire le proprie passioni, solo così i risultati arriveranno, quindi mi piace far capire loro che nella vita si deve fare ciò che si ama. A me piace trasmettere agli allievi tutta la mia passione per la pasticceria, e mi piace condividerla con delle persone che come me vogliono cambiare vita o che sono già pasticceri e vogliono imparare di più e aggiornarsi. E poi ai ragazzi io dico sempre che non si finisce mai di imparare, e spero che questo insegnamento arrivi loro. Anche io non smetto mai di formarmi perché la pasticceria è in continuo movimento, e se si vuole stare al passo con i tempi ci si deve aggiornare costantemente. E soprattutto ai miei allievi voglio trasmettere tutto ciò che provo io ogni giorno: tanta passione, curiosità, tenacia e competenze.

Quanto pensi sia importante un percorso di formazione con qualifica professionale ad Accademia Chefs?

Tantissimo. È soprattutto in questi momenti di crisi che bisogna investire in sé stessi: non c’è tempo e denaro migliore di quello speso per formarsi. Al giorno d’oggi non riesci a trovare lavoro se non sei preparato. Quando si fa un colloquio di lavoro si devono offrire competenze, altrimenti sei fuori. E Accademia Chefs permette a chiunque lo voglia di raggiungere risultati di un certo livello. Io credo fermamente nella formazione professionale e questo valore l’ho percepito sin da subito quando sono arrivato ad Accademia Chefs. L’ho percepito nella struttura, nelle attrezzature e nell’organizzazione della scuola. È un’accademia seria e di alto livello in grado di trasmettere le competenze professionali del mondo dell’Alta Pasticceria.

Quali sono le competenze che trasmetti agli allievi del Corso Professionale Pasticcere?

Il Corso è aperto a tutti, anche a chi non ha una base di pasticceria. Agli allievi verranno trasmesse competenze sia teoriche che pratiche sulla pasticceria classica e moderna, a partire dalla conoscenza delle materie prime alla metodologia di lavoro e alle preparazioni di ricette base e moderne. Il corso si svolge in laboratorio dove ogni allievo ha la sua postazione e viene seguito da me passo dopo passo; e infatti l’accesso al corso è a numero chiuso proprio per dare la possibilità a tutti gli studenti di apprendere a fondo e sempre sotto la mia supervisione. Infine, al termine delle lezioni gli allievi svolgeranno uno stage personalizzato presso pasticcerie altamente selezionate (come Biasetto a Padova) e dovranno superare un esame che rilascia un attestato di qualifica profesionale riconosciuto in Italia e all’estero. Si tratta di un percorso altamente formativo attraverso il quale gli allievi hanno l’opportunità di confrontarsi e imparare le tecniche professionali per diventare Pastry Chef.

Condividi l'articolo!

CHIAMACI, OPPURE VIENI A TROVARCI!

Chiamaci al numero di segreteria +39 329 62 91 069, oppure vieni a trovarci. Ti aspettiamo!

×