(+39) 329 62 91 069 Piazzale Aldo Moro, 3 • c/o PalaRiviera • San Benedetto del Tronto (AP)

Tag: cucina

28
Apr

Per prepararsi a cene più che gourmet handmade in terrazza, tutti i corsi di maggio e giugno di Passione Chef

Già tempo di vestirvi con pinne, fucile ed occhiali?
L’estate è alle porte, ma c’è ancora tempo per indossare cappello e camice da chef con i corsi di Passione Chef della Scuola di Cucina più famosa di San Benedetto del Tronto: Accademia Chefs!
Continuano con successo le iscrizioni alle proposte formative della Scuola e siamo ormai agli sgoccioli delle edizioni di maggio e giugno, prima della pausa estiva e ripartire con il calendario di settembre.
Passione Chef, il format di Accademia Chefs dedicato agli appassionati di cucina, esperti e non, per assimilare trucchi e segreti dei veri chef, compie un anno solare e snocciola diverse edizioni di numerosi corsi programmati e messi in opera dallo staff di Accademia Chefs.
25 corsi attivati in materia di cucina, pasticceria, pizzeria, panificazione e pasticceria.
Ecco i titoli di successo dallo scorso maggio ad oggi: Passione Cucina, Passione Gourmet, Passione Pasticceria, Passione Pasticceria Gourmet, Passione Sushi, Passione Arte Bianca, Professione Pizzaiolo, Passione Cioccolateria, Passione Vegan.
Oltre 250 gli allievi iscritti ai corsi che hanno avuto la possibilità in sezioni da 4 o 9 lezioni da 3 ore ciascuna, in orario serale, di stare al fianco degli chef dell’Accademia (Mariano Narcisi, Laura Assenti, Francesco Genchi e Patrizio Evangelista in prima linea) negli stessi laboratori della Scuola che vedono gli allievi dei corsi regionali ottenere le qualifiche di Aiuto Cuoco, Chef, Pasticcere e Pizzaiolo.
Un numero altissimo di ricette studiate e preparate in aula, per poi essere riproposte nelle proprie case con grande soddisfazione delle pupille gustative di familiari e amici.
I cittadini di San Benedetto del Tronto hanno accolto con grande partecipazione anche il corso Piccoli Grandi Chef, dedicato ai piccoli appassionati di cucina dagli 8 ai 13 anni. Due edizioni una dietro l’altra, la seconda nata come straordinaria a seguito dell’imponente adesione alla prima proposta.
Accademia Chefs è una Scuola che sta crescendo, nei numeri, nelle presenze e nelle collaborazioni importanti.
Per rimanere in tema, sono tantissime le novità e i progetti che bollono in pentola per la prossima stagione: da nuovi titoli per i bambini (si coinvolgeranno anche quelli più piccoli) a nuovi percorsi intensivi al fianco di chef stellati, a tantissime altre e nuove proposte.
Non perdete allora la grandissima possibilità di imbandire il vostro tavolo in terrazza con candele, centrotavola, tovaglie di classe e soprattutto piatti di livello, tutti appresi durante i corsi di Passione Chef!
Ecco i titoli e le date delle ultime edizioni proposte da Accademia Chefs a cui potrete iscrivervi e partecipare prima della pausa estiva, con orario 18.30-21.30:

Passione Gourmet: 5 maggio – 5 giugno (9 lezioni)
Passione Pasticceria: 8 maggio – 9 giugno (9 lezioni)
Passione Sushi: 15 maggio – 10 luglio (9 lezioni)
Passione Cucina: 16 maggio – 13 giugno (9 lezioni)
Passione Gourmet Molecolare: 17 maggio – 7 giugno (4 lezioni)
Passione Finger Food: 18 maggio – 8 giugno (4 lezioni)
Professione Pizzaiolo: 16 maggio – 13 giugno (9 lezioni)
Master “I pani artistici”: 27 maggio (1 lezione dalle ore 9.30 alle ore 17.00)
Passione Pizzeria Gourmet: 20 giugno – 28 giugno (4 lezioni)

Bando agli indugi, chiamate Accademia Chefs al numero 347.2251072 o scrivete all’indirizzo info@accademiachefs.it, oppure recatevi direttamente in sede a San Benedetto del Tronto, in piazzale Aldo Moro n.3.
Per restare sempre aggiornati su tutte le iniziative della Scuola seguite le pagine Facebook Accademia Chefs e Passione Chefs e visitate il sito www.accademiachefs.it per scoprire nel dettaglio tutti i programmi dei singoli corsi.

26
Apr

Delizioso e bellissimo? Solo con il corso di Passione Gourmet!

Quando abbiamo passione per la cucina, una passione forte, una passione vera, diciamocelo, ci fa un piacere immenso preparare un piatto per i nostri ospiti e ricevere gli apprezzamenti che ci meritiamo.
Perché abbiamo pensato ad un intero menu, abbiamo inserito al suo interno quella ricetta che sta diventando il nostro cavallo di battaglia, abbiamo speso del tempo per cercare le materie prime migliori, abbiamo messo sottosopra la nostra cucina per ottenere un risultato sempre più alto.
Non ci basta più sentirci dire quanto il nostro piatto sia buono, abbiamo bisogno di sentirci porre domande su domande sul come siamo riusciti a realizzare quel capolavoro.
Dove hai trovato questo particolare ingrediente? Ma come hai fatto ad ottenere questo colore così vivo? E questa particolare consistenza? Come ti è venuto di accostare questo a quell’ingrediente?
Se desiderate che il risultato sia questo, l’imperativo è quello di provare e riprovare, di esercitarsi giorno per giorno…oppure?
Oppure vi sveliamo un trucco: vi basterà seguire il corso di Passione Gourmet by Accademia Chefs!
Senza incorrere nello scoppio della vostra cucina, Passione Gourmet, come recita la nostra brochure, vi consentirà di fare vostre le tecniche di realizzazione di piatti ricchi di gusto, colori ed eleganza.
La Cucina Gourmet vi permetterà di assistere alla trasformazione dell’espressione dei vostri ospiti mentre assaggeranno un boccone della vostra creazione: l’analisi sensoriale verrà esaltata in pochi istanti passando dal dolce al salato, fino ad arrivare all’aromatico e alla nota acidula, senza dimenticare la parte croccante che rappresenta il crunch e la freschezza del vostro piatto.
Un’anticipazione di ciò che potreste imparare a realizzare al corso intensivo in 9 lezioni di Cucina Gourmet?
Oggi lo Chef Mariano Narcisi ce ne regala una: la sua mousse di ricotta e lime, consistenze di carciofi, gambero scottato e mentuccia.
La ricotta perfetta per la nostra entrèe è quella di bufala, che va passata al setaccio prima di essere amalgamata assieme alla scorza grattugiata di lime, il sale, il pepe e il cumino.
Mentre la ricotta riposerà in frigo, puliremo il carciofo cercando di arrivare al cuore per ricavarne delle lamelle sottilissime da ammorbidire lasciandole per un po’ in una ciotola d’acqua. Le andremo a scottare sul fuoco e ne ricaveremo una parte da lasciare a julienne e una parte in salsa.
Il gamberone: dopo averlo sgusciato (lasciandogli la testa) e averlo privato del filo delle interiora, lo faremo scottare per qualche secondo per lato in padella con un filo d’olio a fiamma viva per poi salarlo soltanto a fine cottura.
La composizione del piatto: alla base posizioneremo la salsa di carciofo, a seguire la mousse di ricotta (per un effetto più gradevole agli occhi potremo usare una sacca da pasticcere). Decoreremo in cima con i carciofi a julienne, dopo aver immerso nella spuma il gambero, e qualche fogliolina di mentuccia fresca.
Delizioso e bellissimo vero?
Vorreste essere in grado di realizzare anche la ricetta del primo piatto del vostro menu gourmet da abbinare alla vostra mousse?
Lo Chef consiglia il suo risotto al pistacchio con gamberi al brandy e polvere di caffè!
Per scoprire tutti i segreti e i passaggi per crearlo e presentarlo, iscrivetevi al corso di 9 lezioni da 3 ore ciascuna in programma per venerdì 5 maggio. Al fianco del nostro Chef scoprirete la ricetta di questo e di tantissimi altri piatti!

Le cene in terrazza sono alle porte, non fatevi trovare impreparati!

Correte ad iscriverti ad Accademia Chefs, o chiamateci al 347.2251072. Potete anche scriverci all’indirizzo mail info@accademiachefs.it.

Regala un Corso

27
Feb

A cavallo tra Aiuto Cuoco e Chef

Due giovani, due donne, due aspiranti chef.

Mesilda Kapllanaj e Natascha Feliziani, di 28 e 32 anni, ufficialmente Aiuti Cuoco dal 15 febbraio, sono ora iscritte alla sesta edizione del corso di qualifica di Accademia Chefs per diventare Chef.
Superato l’esame del corso di Aiuto Cuoco con 100 (Natascha) e 99 centesimi (Mesilda), le abbiamo prese come esempio per la loro bravura, costanza e perseveranza che le hanno contraddistinte nel loro percorso.
Entrambe giovani, ma con le idee chiarissime, cullano il sogno di aprire un proprio ristorante, Natascha in Italia e Mesilda all’estero, presumibilmente a Londra e a questo scopo hanno intrapreso da subito il percorso che da aiuto cuoco le trasformerà in chef altamente qualificate.
La scelta è ricaduta nuovamente su un percorso proposto da Accademia Chefs, alla sesta edizione per questo titolo.
Il perché ce lo spiegano quasi in coro: le accomunano, come è ovvio che sia, la passione per il mondo della cucina, la volontà di accrescere le proprie conoscenze e competenze e il forte desiderio di diventare qualcuno in questo settore.
A queste caratteristiche si aggiunge la consapevolezza, dopo aver terminato il primo step del loro percorso di studi, quello appunto del Corso di Aiuto Cuoco, che la formula proposta da Accademia Chefs (il corso Aiuto Cuoco prevede 108 ore di lezioni teoriche in aula, 160 ore di attività di pratica in laboratorio, 120 ore di stage in aziende del settore della ristorazione e 12 ore d’esame finale) funziona davvero: Natascha per esempio ha svolto lo stage presso il Ristorante “Con Gusto” e al termine ha ottenuto un contratto di lavoro. Ad oggi di mattina frequenta il corso da Chef e la sera si ritrova a lavorare al fianco dello Chef Fabio Dodaro.
Per niente spaventate da un mondo che sembra appartenere agli uomini, Mesilda e Natascha sono la prova che le donne, con un carattere forte e la sicurezza delle proprie capacità, sanno entrare in cucina a gamba tesa e restarci dentro a testa alta.
Un grandissimo in bocca al lupo a loro e a tutti i ragazzi che hanno conseguito la qualifica di aiuto Cuoco e a tutti gli allievi che hanno intrapreso il corso di Chef!

13
Gen

Promossi 19 nuovi Chef Professionisti

Grande giorno oggi in casa Accademia Chefs per la promozione di 19 ragazzi alla qualifica di Chef.

Orgogliosi dei loro allievi il Direttore Generale della Scuola di Alta Cucina di San Benedetto del Tronto Roberto Morello e tutto lo staff in generale che, lezione dopo lezione, hanno visto il crescere e il realizzarsi di questi ragazzi.

Soddisfatta la commissione d’esame, composta dal Direttore della Scuola, il rappresentante della Regione Marche Pacifico Poli e lo Chef e docente del corso Nikita Sergeev, patron del ristornate L’Arcade a Porto San Giorgio.

Il corso, partito nell’ottobre dello scorso anno, prevedeva un totale di 300 ore, suddivise in 130 ore di pratica nel laboratorio di cucina di Accademia Chefs e 68 ore di teoria nella sua aula didattica, nella sede formativa presso il Palariviera di San Benedetto del Tronto, e 90 ore di stage che gli allievi hanno effettuato nel territorio marchigiano presso le numerose e sempre crescenti strutture ristorative che aderiscono al progetto formativo di Accademia Chefs. A completamento del percorso formativo, le 12 ore di esame che fra una prova pratica ed una teorica eleggono gli allievi a Capo Partita – Chefs.

Divisi ad estrazione in 4 gruppi, gli allievi hanno realizzato una delle 4 ricette, sempre ad estrazione, selezionate dallo Chef Nikita Sergeev, alle quali la commissione ha attribuito una votazione andata poi a sommarsi a quella ottenuta per la prova orale.

La classe così composta: 11 uomini e 8 donne, ragazzi con un’età che va dai 20 ai 59 anni.

Proprio al più giovane e alla più “saggia” del gruppo abbiamo chiesto cosa si aspettano dal futuro dopo aver ottenuto questa qualifica.

Rossella Bertoldi, classe 1958, si è iscritta al corso per cambiare strada e cambiare vita, con il progetto familiare di aprire una propria attività. “Non si può inventare la professione di cuoco, qui a Scuola capisci quanto sia importante la pratica e l’esperienza attraverso ore e ore in cucina”.

L’allievo Daniele Scibè, classe 1997, la mascotte della classe, dopo aver sostenuto l’esame per diventare Aiuto Cuoco, con un corso sempre appartenente alle proposte formative di Accademia Chefs, è approdato al corso Chef con la speranza di poter utilizzare il riconoscimento ottenuto per viaggiare e lavorare in Europa e intanto mette in tasca nella sua Fermo un contratto di collaborazione con il Ristorante Didacus di Lapedona in cui ha svolto le sue ore di stage.

Fiero il Direttore Generale di Accademia Chefs, che si ricollega proprio all’esperienza di Scibè per ricordare come i numeri parlino chiaro: la quasi totalità degli oltre 230 diplomati fra aiuto cuoco, chef e pasticceri nello scorso anno presso la Scuola che dirige hanno firmato un contratto di lavoro.

Il consiglio del loro docente, lo Chef Nikita Sergeev è quello di avere il palato sempre pronto a conoscere nuovi gusti e sapori: “Devono mangiare, devono essere golosi. Hanno imparato le basi del mestiere, ora devono viaggiare ed essere curiosi per trasferire tutto ciò che hanno conosciuto nei propri piatti”.

Ed ecco, rigorosamente in ordine alfabetico, i nomi dei neo chef promossi da Accademia Chefs: Rossella Bertoldi, Valentina Biccardi, Marcello Lorenzo D’Addezio, Youssef Danaoui, Luana Del Gaone, Loredana Di Giampaolo Acciarri, Giuseppina Esposito, Mauro Gaspari, Giorgio Guarini, Fabio Iobbi, Souad Lafsahi, Salvatore Longo, Sonila Naqellari, Gabriella Nardoni, Filippo Pollastrelli, Leandro Puliti, Matteo Ricciardi, Daniele Scibè, Angela Tordini.

Non perdete di vista questi ragazzi, perché chissà, fra questi nomi potremmo leggere quello di una prossima stella!

01
Gen

Cosa significa vivere un anno di Accademia Chefs

Il 2016 di Accademia Chefs

Cosa significa vivere un anno di Accademia Chefs? Se l’è chiesto lo staff in questi ultimi giorni dell’anno, nei classici giorni in cui si tirano un po’ le somme di tutto il lavoro svolto e ci si siede attorno ad un tavolo per stilare un bilancio fra le aspettative di gennaio e i numeri reali di dicembre.

Accademia Chefs è di certo molto giovane, ma il cammino percorso in così breve tempo da questa Scuola ha del prodigioso: nel giro di soli 3 anni si è vista l’apertura di una nuova sede, quella formativa presso il Palariviera in Piazzale Aldo Moro 3, la nascita della sorella minore “Passione Chef”, linea di corsi brevi rivolti agli appassionati del mondo della cucina, e sono state poste le basi per tanti progetti che vedranno la luce nel 2017.

L’offerta formativa della Scuola rimane fin dall’inizio incentrata sui corsi professionali di Qualifica e Specializzazione per Chef, Aiuto Cuoco e Pasticcere. Fondamentale è il rilascio di attestati ai sensi della L.845/78. Nell’ottobre di quest’anno la stessa si è ampliata al fine di coinvolgere, attraverso i corsi serali più brevi della linea “Passione Chef”, anche gli utenti non direttamente interessati all’ingresso lavorativo nel mondo della ristorazione, ma fortemente spinti dalla passione per questo settore e dalla voglia di scoprire tutti i segreti degli chef professionisti, mettendo le mai in pasta proprio nei laboratori di Accademia Chefs.

Sono 25 i professionisti del settore della Ristorazione che hanno lavorato quest’anno nei laboratori della Scuola. Tra loro, alcuni nomi, gli Chef Enrico Mazzaroni, Sabrina Tuzi, Andrea Mosca, Nikita Sergeev, Andrea Alcide Romani, e tanti altri.

Questo 2016 ha visto anche la nascita di una collaborazione con lo Chef Francesco Poliandri, allievo di Gualtiero Marchesi ed Igino Massari, con la nascita di un ciclo di 9 lezioni denominate “Master”, il cui scopo è quello di affrontare tematiche specifiche per aggiornare o perfezionare le proprie conoscenze al fianco di un grande professionista.

Abbiamo chiesto allo “Chef resident” Mariano Narcisi cosa significhi per lui lavorare a contatto con gli allievi: “Il mio compito all’interno dell’Accademia è quello di formare i ragazzi e di prepararli al loro ingresso nel mondo della ristorazione. Avere la possibilità di farli crescere e di apprendere il mestiere è fonte per me di grande soddisfazione”.

Ed è proprio questa la mission numero uno di Accademia Chefs: l’inserimento concreto degli allievi nel mondo lavorativo della ristorazione. Prima le ore di corso fra teoria in aula e pratica in laboratorio, poi il primo passo verso l’ingresso nel mondo del lavoro con uno stage in azienda. Sono infatti oltre 250 le strutture del territorio marchigiano che hanno dato la loro disponibilità ad accogliere gli allievi in stage.

Sulla percentuale di occupazione al termine dei percorsi formativi, il Direttore Generale di Accademia Chefs, Roberto Morello dichiara: “I nostri percorsi formativi contribuiscono realmente all’inserimento lavorativo: lo dimostra la percentuale altissima di allievi collocati al termine dei corsi. La Scuola ha un metodo di apprendimento sul campo che rende l’acquisizione delle competenze efficace”.

E quindi ecco i numeri di questo 2016: 120 qualifiche per i corsi di Aiuto Cuoco, 60 per il percorso da Chef e 50 per quello da Pasticcere. 80 gli allievi formati attraverso il percorso Passione Chef.

Corso cucina Accademia Chef

Tra le novità del 2016 anche la costituzione di una vera e propria squadra di comunicazione e marketing, con l’istituzione di un proprio Ufficio Stampa.

Il Direttore Didattico, Stefano Nico, ci aggiorna invece sulle novità in cantiere per il prossimo 2017: “In questi anni abbiamo visto una crescita non solo della Scuola, ma anche del brand, tanto che abbiamo potuto introdurre fra le attività formative i percorsi di Passione Chef. Nell’anno nuovo continueremo ad aggiornare e approfondire le opportunità di questa linea, ma il 2017 ci vedrà anche protagonisti del settore beverage, con i nuovi percorsi “Beer Sommelier” e “Stile Barman”, che andranno ad ampliare l’offerta formativa già esistente in catalogo del corso di Wine Hunter (Maitre). Ci dedicheremo anche al settore Pizzeria, con la nuova linea Professione Pizzaiolo e i suoi nuovi corsi di Qualifica da 300 ore e professionalizzanti da 9 lezioni”.

Una squadra d’eccezione, guidata dalla comune passione per un settore, quello della cucina, che può essere alimentato e guidato solo quando alla base di ogni piatto e di ogni realizzazione introduce proprio la passione come ingrediente principale.

Visitate il sito www.accademiachefs.it e di restate sempre aggiornati con un mi piace sulle pagine social di Passione Chef e Accademia Chefs.

Scuola di cucina, corsi di cucina, corsi cuoco, corso cuoco, corso aiuto cuoco, corso pasticciere, corso pasticceria, corsi cuoco, corsi aiuto cuoco, scuola pasticceria, diventare pasticciere, diventare cuoco

22
Ago

Itinerari del Gusto: Ristorante il Tiglio

E’ la volta dello chef Enrico Mazzaroni del Tiglio, grande persona con un umiltà oltre le righe e con degli obiettivi da raggiungere.

L’amore e la passione per il suo lavoro lo portano ad ottenere prestigiosi riconoscimenti oltre che riconoscerne le elevate doti.

Coaudiuvato dal suo inseparabile maitre Gianluigi Silvestri, gestiscono in maniera egregia quello che una volta era l’agriturismo di famiglia, il Tiglio.

La mia esperienza è stata del tutto insolita, in quanto da tempo contattato lo chef per poter insegnare nell’accademia, decido di andarlo a trovare nel suo ristorante ad Isola di San Biagio a pochi kilometri da Montemonaco.

Continua a leggere…

CHIAMACI, OPPURE VIENI A TROVARCI!

Chiamaci al numero di segreteria +39 329 62 91 069, oppure vieni a trovarci. Ti aspettiamo!